Tuesday, February 22, 2005

 

Italiani nell'ASCAS

scrivo in italiano perchè questo è un messaggio indirizzato soprattutto ai soci italiani dell'ASCAS.
Operando come segretario dell'associazione mi rendo conto che gli italiani stanno dando un contributo all'attività dell'ASCAS in misura ben superiore rispetto alla loro presenza sul numero totale dei soci.
Gli italiani sono circa 30 su un totale di quasi 250 soci .
Ebbene, se provate a dare un occhiata alla 'home page' del nostro sito http://www.ascasonline.orgvedrete quanto numerosi sono gli italiani che hanno scritto articoli (anche in inglese), fornito materiale per la pubblicazione delle 'members' window' o, semplicemente, posto qualche domanda su questioni di comune interesse.
Intendiamoci, anche da altre nazioni ricevo validissimi e assidui contributi che permettono di continuare la pubblicazione della newsletter con argomenti, mi auguro, di un certo interesse. Ma si tratta di partecipazioni isolate (da Belgio, Canada, Australia, Spagna, Francia, USA ...) mentre la grandissima maggioranza degli altri soci si limita a ricevere le newsletter, leggere gli articoli e (molto raramente) ad inviare qualche commento (tanto per fare un esempio gli americani sono più di 100).
Mi sto chiedendo quale può essere il motivo per cui gli italiani, più degli altri, partecipano tanto assiduamente alla vita dell'ASCAS.
Forse perchè il segretario è italiano ... forse perchè abbiamo meno remore a rendere pubblico il nostro inetresse per la materia ... forse perchè, smentendo tutti i luoghi comuni, abbiamo più marcato il senso di appartenenza ad una comunità... forse per qualche altro motivo che non riesco ad immaginare...
Ho aperto questo 'blog' per darvi la possibilità di rendere pubbliche le vostre opinioni su questo ed altri argomenti.
Se ne avete la voglia ed un po' di tempo potete utilizzare il 'commento' in calce alla presente per pubblicare direttamente le vostre opinioni sull'argomento.
Giorgio Busetto
Segretario ASCAS

PS: il commento può essere lasciato anche in forma anonima, ma sarebbe utile per tutti conoscere chi ne è l'estensore



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?